Le antenne cellulari di via Poerio 63 a Roma

Nel cerchio, la posizione delle antenne.
A sinistra, fine della linea, quella da cui
sono scattate tutte le foto

Le antenne di via Poerio 63 a Roma nel 2018









Per anni noto strane interferenze in apparecchiature di riproduzione musicale nel mio appartamento in via Cavallotti a Roma, e noto che nell'impianto elettrico anche cavi non collegati alla fase presentano piccole correnti indotte (si accendono led anche a interruttore aperto).

Nel 2018, con un rilevatore Tenmars TM-195, misuro l'intensità del campo elettromagnetico generato da microonde della fascia di lunghezza tipica delle trasmissioni cellulari sia all'interno dell'appartamento sia sul terrazzo esposto alle antenne cellulari di via Poerio 63 a Roma e riscontro valori molto superiori al limite di legge di 6 Vm sul terrazzo e, in alcune zone e soprattutto con le finestre aperte, anche all'interno.

Le stanze non esposte sul lato delle antenne, invece, hanno livelli ampiamente sotto 1 Vm.


Una rilevazione con il mio strumento
nel giugno 2018
Mi attivo per isolare dove possibile le zone interne dell'abitazione con tessuti conduttivi, sostituisco le tapparelle interessate con nuove in alluminio. In questo modo, con un investimento consistente di tempo e materiali, riesco a mettere in sicurezza perlomeno alcune zone delle stanze esposte, mentre sul terrazzo evidentemente non ho possibilità di proteggermi.

Non riuscendo inizialmente a mettermi in contatto con Arpa Lazio, riesco invece a contattare il collaboratore di una delle aziende telefoniche che hanno proprie antenne sul sito di via Poerio 63. L'azienda nell'estate 2018 manda da me una squadra di rilevazione, che riscontra valori alti e superiori ai limiti perfino all'interno dell'abitazione (con finestre aperte) (foto). La stessa azienda decide di ridurre la potenza delle antenne, e i valori scendono di circa il 20% portandosi, in casa, a livelli sotto il limite.

Circa un anno dopo, all'inizio dell'estate 2019, mi accorgo che il sito di via Poerio 63 è stato dotato di nuove vistose apparecchiature aggiuntive (foto). Ripeto le rilevazioni con il mio apparecchio e riscontro valori anche superiori a quelli prima dell'intervento di riduzione di potenza.

Rilevazione professionale - estate 2018 -
interno abitazione lato antenne
(finestra aperta) (6,49 Vm)










Altra rilevazione professionale,
stessa ubicazione e data (6,60 Vm)


Riesco a parlare finalmente con un dirigente di Arpa Lazio e non molto tempo dopo vengono effettuate rilevazioni sia sul mio terrazzo sia su quello dell'appartamento sovrastante. Ci viene riferito che i valori sono complessivamente al limite della legge e che serve una rilevazione più accurata che, malgrado l'insistenza mia e di altri e le promesse, non verrà mai effettuata.


Le antenne di via Poerio 63
dopo le modifiche del 2019












Prego chiunque sia interessato alla vicenda delle antenne di via Poerio 63 a Roma di contattarmi e/o di rispondere al questionario sotto. Prego di compilare il questionario anche chi sia interessato a situazioni simili altrove, per provare a unire le forze e chiedere più trasparenza ed efficacia nei controlli.

Una rilevazione nell'estate 2019
sul terrazzo

Senza la certezza dei controlli, come ho scritto qui, la paura e il rifiuto di insediamenti tecnologici come questi diventano perfino razionali, purtroppo.


Aiuta Derrick!

Per favore compila questo questionario se sei interessato a questo caso sei a conoscenza di casi simili: https://forms.gle/zD9H7yXFiXvHNdq68

Nessun commento:

Posta un commento